CONS: chiusi tre giorni di Comitato Esecutivo

COMUNICATI UFFICIALI CONS

CONS: chiusi tre giorni di Comitato Esecutivo

Il Comitato Esecutivo del Comitato Olimpico Nazionale Sammarinese si è riunito in tre differenti sedute per la discussione di uno degli ordini del giorno più complessi e importanti del quadriennio. Al punto uno la stesura di quel “programma di politica sportiva” che guiderà l’operato del governo dello sport sammarinese fino alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Il Presidente Gian Primo Giardi e i membri dell’Esecutivo hanno predisposto un programma a punti, breve ma molto dettagliato, nel quale si mettono in luce i settori chiavi sui quali intervenire: struttura sportiva (CONS, Federazioni, atleti), attuazione dei contenuti della nuova Legge sullo Sport, impiantistica, rapporto con la scuola (scuola, sport, salute), risorse economiche e marketing. Il programma di politica sportiva che verrà portato all’approvazione del Consiglio Nazionale nella prossima seduta del 8 settembre 2017 tiene inevitabilmente conto dei Giochi dei Piccoli Stati appena organizzati considerati un successo sotto tutti i punti di vista.

Una semplificazione è stata adottata per quelli che sono i “Progetti di Sviluppo Sportivo” che le Federazioni sono chiamate a preparare per i propri atleti e le proprie squadre. Si passa da una serie di opportunità differenti ad un progetto unico più completo e vincolante.

Come previsto dalla nuova Legge sullo Sport il Comitato Esecutivo del CONS ha preso in esame le richieste di affiliazione di nuove DSA (Discipline Sportive Associate). La prima DSA riconosciuta dovrebbe essere quella del biliardo che dopo un quadriennio di associazione alla Federazione Sammarinese Bowling tornerebbe ad agire indipendentemente. Avanzata la richiesta di affiliazione anche dal “pattinaggio/rollersport”. Mentre presto la Federazione Sammarinese Pesi potrebbe staccarsi dalla Federazione Sammarinese Lotta Pesi Judo andando a costituire una nuova realtà.

L’attenzione dell’Esecutivo si è focalizzata anche sull’impiantistica con un piano di interventi diviso in tre parti: costruzione di nuove strutture, recupero e ristrutturazione dell’impiantistica esistente e creazione di spazi aperti in aree verdi dove praticare attività sportiva libera (ciclabili, playground, aree pedonali, parchi attrezzati).

Preceduta dalla relazione sulle verifiche ai bilanci federali 2016 è stata predisposta la divisione dei contributi alle Federazioni che verrà portata in Consiglio Nazionale per l’approvazione delle Federazioni. Il Comitato Esecutivo nell’arco della prossima stagione valuterà inoltre una riforma della distribuzione dei contributi ordinari e straordinari che potrebbe entrare in vigore già dal prossimo anno.

Andrea Benvenuti e Manlio Molinari sono i membri della Commissione Tecnica mentre entro il Consiglio Nazionale del 8 settembre verrà nominata la “Commissione premi”.

Lo spostamento di un anno dei Giochi del Mediterraneo di Tarragona e i cambi del programma sportivo della competizione hanno portato all’attenzione del C.E. alcune modifiche ai minimi di partecipazione proposti dalla Commissione Tecnica e approvati dallo stesso Esecutivo.