I bambini della scuola dell'infanzia scoprono i Giochi 2017

NEWS

I bambini della scuola dell'infanzia scoprono i Giochi 2017

La scuola dell'infanzia scopre i Giochi dei Piccoli Stati
Si concludono oggi i cinque giorni di attività “interplesso”, un programma di crescita dei ragazzi basato su attività ludico-motorie preparate dagli insegnati di educazione fisica organizzate dalla scuola dell’infanzia della Repubblica di San Marino. Nello specifico, i giovanissimi studenti delle scuole sammarinesi incontrano al Multieventi Sport Domus i coetanei degli altri Castelli per giocare assieme lungo percorsi a tema finalizzati al benessere, al sano movimento, alla conoscenza dei valori dello sport e dell’amicizia. L’interplesso di quest’anno coinvolge tutte le scuole dell’infanzia, i bambini sono stati divisi per classi di età (questa settimana è dedicata a quelli di 5 anni, dal 23 al 27 gennaio toccherà a quelli di 3 e dal 13 al 17 marzo a quelli di 4 anni) e il tema scelto è l’olimpismo con particolare attenzione ai Giochi dei Piccoli Stati che San Marino ospiterà nel 2017. I bambini sono stati impegnati in salti, lanci, corsa e hanno seguito le spiegazioni dei loro insegnanti relative alla simbologia olimpica. Hanno sfilato con la torcia e hanno acceso il braciere. A festeggiare con loro al termine dell’attività si è presentata Sammy, la mascotte dei Giochi 2017.

Francesco Giacomini (Direttore Scuola dell’Infanzia): “Con grande piacere abbiamo dedicato l’attività interplesso di quest’anno ai Giochi dei Piccoli Stati, permettetemi di ringraziare gli insegnanti di educazione motoria e tutti gli insegnati della scuola dell’infanzia. Questa attività è possibile grazie alla collaborazione con le istituzioni e il CONS”.

Eros Bologna (Segretario Generale CONS): “Vedere la palestra invasa da bambini che gioivano per le loro piccole conquiste sportive mi rende molto felice. Anche se sono molto piccoli ed è difficile prevedere un loro eventuale impegno sportivo futuro, è bene che conoscano le grandi opportunità che lo sport offre. Sono certo che fra loro ci sono molti dei campioni del futuro. Devo ringraziare la scuola e gli insegnanti per aver scelto di dedicare la loro attività ai Giochi dei Piccoli Stati che per noi sono un evento di importanza assoluta. L’obiettivo del CONS e del Comitato Organizzatore è quello di coinvolgere a pieno la popolazione sammarinese, dai piccoli studenti della scuola dell’infanzia in su”.