LILLEHAMMER 2016: ottimo esordio per Mariotti

NEWS

LILLEHAMMER 2016: ottimo esordio per Mariotti

Si è conclusa da poco la prima prova di Alessandro Mariotti ai Giochi Olimpici Giovanili di Lillehammer. L’atleta sammarinese, impegnato questa mattina nella gara di slalom gigante, ha terminato con un ottimo 30° posto finale su 60 sciatori al via.
Nella prima manche, scattata alle ore 10, Mariotti, partito con il pettorale numero 54, ha tagliato il traguardo al 38° posto in 1’27’’03, pagando 9’’87 dal primo, lo statunitense River Radamus (secondo l’italiano Pietro Canzio, uscito poi nel corso della seconda manche). Una buonissima prova, anche se nella parte alta della pista il sammarinese ha faticato a prendere il ritmo, perdendo in velocità e secondi. Buona la sua performance sui muri.
La seconda manche, partita alle 12.30, è stata praticamente perfetta: Alessandro è sceso molto più sereno, facendo una gara cauta (numerose sono state le cadute) ma allo stesso tempo veloce. Ha sciato senza imperfezioni, seguendo le linee migliori.
2’52’’84 il suo tempo complessivo, a 8’’19 dal vincitore, lo statunitense Radamus.
“Siamo pienamente soddisfatti –commenta il capo missione Gian Luca Gatti-. Nella prima manche ha sbagliato qualche cosa all’inizio, anche se poi è andato molto bene sui muri. Nella seconda manche è andato benissimo, sciando come meglio non avrebbe potuto. La pista era in eccellenti condizioni, anche se noi la subiamo un po’, essendo molto ghiacciata”.
Contento della sua prova il giovane biancazzurro.
“La gara era molto difficile –racconta- e molto lunga. La pista era strana, con tante gobbe, ma la neve era bellissima e ha tenuto fino alla fine. La prima manche non è stata molto buona, ho preso male i tempi ed ero sempre in ritardo. La seconda manche, invece, è andata molto meglio. Nel complesso è stata una gara bellissima e mi sono divertito. Diciamo che sarei stato ancor più soddisfatto se fossi andato un po’ meglio nella prima manche, ma chiudere 30° su 60, per di più su una pista difficile come questa, che ha viste cadute, è un buon risultato”.
E ora Mariotti è già concentrato allo slalom speciale di venerdì.
“Adesso che ho visto la pista sono più tranquillo –conclude-, spero di fare ancora meglio. Il gigante è la gara che preferisco, ma in certe situazioni nello slalom potrei fare ancora meglio”.